martes, 29 de julio de 2014

"SAPORE DI CINEMA". Marilena Dattis: racconto interamente scritto con titoli di film



"SAPORE DI CINEMA"

Marilena Dattis


Racconto interamente scritto con titoli di film










 Un racconto interamente scritto con titoli di film.
999 battute tra le più belle del Cinema. 9 poesie per 9 film.






 Il meccanismo cinematografico cattura chiunque entri nel suo raggio d'azione, attraverso l'esibizione di un mondo...risponde ai bisogni profondi del nostro immaginario, delle nostre fantasticherie, dei nostri desideri più reconditi.
Sapore di Cinema è un racconto interamente scritto utilizzando titoli di film, 923 per l'esattezza. Il risultato è una storia "sui generis".
Sapore di Cinema è anche un gruppo di attività cinematografica i cui componenti - hanno contribuito al perfezionamento di questo lavoro.
Questo libro oltre al racconto, raccoglie secondo filoni tematici, 999 battute tra le più belle della storia del Cinema.




 

 È bellissimo scoprire come a volte poche parole, possano evocare una scena, un'emozione, un ricordo, un sorriso, fino ad entrare nel nostro linguaggio quotidiano.
E poi... non basta, perché il cinema è un mondo nel mondo e del mondo racchiude tutto.
La terza parte è dedicata alle poesie nel cinema.
Da Neruda a Carver, da Massimo Troisi a Robin Williams, passando attraverso Whitman per giungere a Pasolini, nove poesie per nove film, chiudono questo libro.












  Fedelmente ancorato al mondo cinematografico il secondo evento collaterale di matrice letteraria dell’undicesima edizione del Magna Graecia Film Festival. “Sapore di cinema” di Marilena Dattis – già presentato lo scorso maggio al Salone Internazionale del libro di Torino – è un’immersione nelle battute dei film, che lasciano trapelare la cura con la quale sono state scelte e incluse, ma che costituiscono una vera e propria risorsa per chi vuole rivivere una scena o anche solo riscoprirne l’efficacia.




Marilena Dattis
XI Magna Grecia Film Festival


 Durante l’incontro - svoltosi nel quartiere marinaro di Catanzaro, in Piazza Pola, nel pomeriggio della terza giornata del Festival - oltre all'autrice è intervenuta anche l'attrice Pia Engleberth che ha recitato alcune delle frasi più belle tratte dai film riportate nel libro e l'editore Michele Falco. Una presentazione piacevole e coinvolgente durante la quale non sono mancati racconti di aneddoti e riferimenti storici. Un'opera che rappresenta un omaggio al cinema: la settima arte che appassiona e fa sognare tantissime persone. 

 “Come in una gita sul viale dei ricordi cinematografici, il libro - afferma l'autrice - nasce un po' per scherzo, grazie all'abitudine di annotarmi le battute più famose del cinema da usare, all'occorrenza, come spunto di riflessione. Non è un saggio, non è un romanzo, è una piccola enciclopedia cinematografica".



 Fra le battute più famose citate nel libro, quella tratta da “L’Ultimo Imperatore” di Bernardo Bertolucci che ben coniuga il senso dell’incontro con Marilena Dattis: «È solo una questione di parole, ma noi tutti sappiamo che le parole sono importanti». 


"Sapore di Cinema"
Marilena Dattis


Marilena Dattis in Castrovillari


Marilena Dattis
2015


Marilena Dattis
Tropea Festival Leggere & Scrivere
2015


Publicar un comentario